Sitemap

Navigazione veloce

Non riuscivo più a vedere il mio migliore amico di scuola Rob, visto che eravamo entrambi sposati, avevamo figli piccoli e lavoravamo in orari non sociali.Mi ero trasferita nella città più vicina con il mio compagno circa otto anni prima, mentre lui era rimasto nella nostra città natale con sua moglie, che era stata anche lei nella nostra classe a scuola.

Nel corso degli anni, le mie visite a casa sono diventate sempre meno frequenti e anche altri amici della scuola e della nostra città natale hanno iniziato ad allontanarsi gradualmente, mentre quelli che erano già partiti per luoghi più lontani raramente tornavano a casa, tranne che a Natale.Ciò significava che nell'ultimo anno o due, ogni volta che tornavo a trovarlo, di solito eravamo solo noi due e di solito andavamo al pub, guardavamo il calcio e bevevamo per la maggior parte della giornata.Entrambi eravamo sempre stati aperti sulla nostra storia sessuale ed entrambi sapevamo più o meno cosa aveva fatto l'altro e ne parlavamo nel solito modo in cui lo fanno i ragazzi (di solito diventando molto più espliciti e sconci quanto più alcol avevamo).

Eravamo anche entrambi molto grandi sul porno e condividevamo riviste e video crescendo e ora nei nostri trent'anni, erano foto e video su Whatsapp e avevamo gusti simili (adolescenti, pubblico, gruppi). Circa un anno fa, eravamo usciti prima del normale e ci sentivamo abbastanza distrutti a metà pomeriggio, quando la conversazione ha cominciato a parlare di sua moglie Lianne.Come ho detto, eravamo stati tutti compagni di scuola e avevamo girato insieme in diversi gruppi.Io e Lianne avevamo pomiciato (baciato con la lingua) un paio di volte nella nostra prima adolescenza ed eravamo andati un po' oltre quando avevamo circa diciassette anni, cosa che Rob mi ricordava, dicendo che gli "dovevo un favore".

Ogni tanto mi chiedeva scherzosamente di nuovo i dettagli e io stavo al gioco, dicendo che lei mi stava addosso e che eravamo svegli tutta la notte a scopare.Non gli avevo mai detto esattamente quello che era successo, che non era molto: fondamentalmente un bacio, le ho succhiato le tette e lei mi ha strofinato il cazzo fuori dai jeans e non sono sicuro che anche Lianne lo avesse fatto, ma per qualche ragione quel giorno ha insistito che glielo dicessi.Ero leggermente sorpreso che fosse così ansioso di sapere dopo una quindicina d'anni, ma glielo dissi lo stesso, al che lui sorrise e rispose: "Bello".

Ne abbiamo riso e abbiamo continuato a bere, mentre i discorsi diventavano sempre più specifici sulla moglie e lui mi diceva che gli piaceva quando Lianne parlava dei suoi precedenti partner e di quello che avevano fatto insieme.Oppure la faceva parlare delle sue fantasie di farsi sbattere in gruppo da più ragazzi.

A questo punto, probabilmente vale la pena menzionare che non si erano messi insieme subito dopo la scuola perché lui si era trasferito a duecento miglia di distanza per andare al college e lei era rimasta nella nostra città natale e aveva preso un appartamento popolare, come me.Lui si era sempre tenuto in contatto con lei e si informava anche con me su come stava andando, anche se io non mi aspettavo che finissero per sposarsi a quel punto e nemmeno lei.Fu in questo anno o due prima che mi fossi trasferito, che appresi quante storie Lianne avrebbe poi dovuto raccontargli, eravamo buoni amici e ogni tanto uscivamo ancora a bere e una volta che ne aveva un po' in corpo parlava e parlava molto.

Anche molti dei suoi amici più presuntuosi si erano trasferiti, quindi in pratica non doveva preoccuparsi di quello che pensavano.Ora con un posto tutto suo, cominciò a scoparsi un bel po' di ragazzi di cui avrei sentito parlare da lei o da qualcun altro, (mi disse con orgoglio il giorno del suo diciannovesimo compleanno che aveva avuto più ragazzi che anni di vita prima di riderci sopra). Questo ovviamente non è mai stato menzionato a Rob quando abbiamo parlato, e lui non mi ha mai fatto pressioni per avere dei dettagli, il che è stato un bene, dato che, nonostante forse aveva solo una torcia in quel momento, non avrebbe comunque voluto sapere cosa lei avesse fatto.

Per esempio, due ragazzi che si era scopata dopo una serrata in uno dei pub locali (entrambi piuttosto buoni, a quanto pare) o il fratello maggiore di uno degli altri nostri amici che si era anche scopata tra gli alberi vicino al parco solo perché aveva sentito che aveva un grosso cazzo (molto grosso e spesso ha detto.) O il vicino sposato che aveva succhiato dopo un barbecue a casa dei suoi genitori per il compleanno di suo fratello.Devo dire che non mi dispiaceva che lei mi raccontasse troppo perché sapeva come raccontare una storia piccante e finché non conoscevo il tipo, non mi sembrava troppo strano.Le raccontavo anche dei miei exploit, ma erano molto meno frequenti, e lei mi prendeva in giro dicendo che forse dovevo imparare a succhiare un capezzolo, visto che avevo quasi masticato il suo (grazie per il discorso di incoraggiamento).

Comunque, tornando al pub, Rob mi stava raccontando alcune delle cose che Lianne gli dice a letto e che lo fanno andare avanti, che da quello che sapevo sembravano tratte dall'esperienza.Ho dovuto confessargli che è qualcosa che piace anche a me, ma mia moglie non è neanche lontanamente esperta come Lianne e io sono solo il suo terzo partner.Anche se sa fare una bella storia di finta puttana che è abbastanza buona per me.Mi piace ancora di più il suo accento e lei è molto carina (le ragazze dell'Europa dell'est in genere lo sono) con capelli scuri e occhi blu e tette abbastanza grandi.

Mi disse che pensava spesso a mia moglie e Lianne che lo facevano e non posso dire che non mi era passato per la mente.Anche lui aveva bevuto un po' più di me, come al solito, e le cose sono salite di livello quando mi ha chiesto da ubriaco se mi ricordo com'erano le tette di Lianne.

Ho detto," è passato così tanto tempo che non posso", e (in modo semischerzoso) che avrebbe avuto bisogno di ricordarmelo.

In un attimo, ha tirato fuori il suo telefono e ha cercato di sbloccarlo infilzandolo con il dito prima di portarmi in un posto d'angolo del pub e farci sedere.

Ha aperto un'applicazione per il caveau dall'aspetto molto familiare sul suo telefono (la stessa che usavo io) e ha toccato la prima foto prima di girare il telefono per mostrarmi un primo piano di un set di tette dall'aspetto molto decente che vengono strizzate insieme.Feci un cenno di approvazione mentre lui iniziava a sfogliarle una ad una, tutte erano di Lianne mezza nuda o completamente nuda ma con il suo punto dolce coperto o appena fuori dall'inquadratura e con un aspetto molto sexy con i suoi capelli castani e gli occhi marroni.

Cominciai ad eccitarmi e ad avere un sano seme sotto il tavolo che sbottai mentre lui continuava a sfogliarli.

"Meglio fermarsi amico o dovrò andare a rimorchiare".Gli ho detto.

Lui si mise a ridere e biascicò: "Vai pure, amico, ma non puoi portare il telefono con te".Poi mi ha fatto un grande occhiolino.

"Perché no?"Ho detto. "Devo prendermi cura di questo ragazzaccio", indicando il mio inguine.

"Queste non sono le uniche foto qui", ha risposto con un sorriso incazzato.

Incuriosito, gli ho detto che avevo bisogno di vedere di più se non potevo portarlo con me.

Ora, nonostante fosse abbastanza incazzato, non aveva dimenticato che le nostre vecchie abitudini porno erano basate sullo scambio e non su accordi unilaterali e ha subito risposto: "Allora è meglio che tu abbia qualcosa per me".

Conoscevo la procedura e fingevo proteste, ma lui non mi ascoltava, così ho aperto la mia app per il caveau e ho esitato leggermente, pensando da ubriaco che stavamo superando il limite, ma erano solo foto e volevo davvero vedere di più della sua.Mi sentivo un po' eccitato sapendo che qualcuno avrebbe guardato le grandi tette di mia moglie e, senza dubbio, le avrebbe apprezzate quanto me.Essendo abbastanza organizzata, avevo separato le mie in foto di tette, foto di sesso/figa e video, così ho iniziato a mostrargli le belle tette grandi di Asha in tutta la loro gloria.

Lui è diventato molto silenzioso e ho capito che anche lui stava avendo un'erezione soprattutto quando l'ha vista vestita come una cameriera con le tette in fuori in alcune foto che avevo scattato dopo una festa in maschera.

Continuava a dire: "Porca puttana!" o "Porca puttana!". (a questo punto era troppo ubriaco per dire molto altro) mentre scorrevo e borbottava che non si era reso conto di quanto fossero grandi le sue tette, dato che non si era mai vestita con abiti troppo trasparenti.Era particolarmente preso da alcune foto che le avevo scattato sotto la doccia dove era coperta di sapone e sollevava le tette per mordersi i capezzoli.

Sono arrivato alla fine della cartella delle tette, poi ho abbassato il telefono e ho detto: "Tocca a te", con un sorriso.

Faceva fatica a tenere gli occhi e si alzava molto instabile e con un notevole rigonfiamento, sorrideva prima di dire che andava a pisciare e poi barcollava verso i bagni dall'altra parte dell'edificio.

Mentre se ne andava, ho notato che il suo telefono era sul tavolo e sbloccato.Ho controllato se se ne fosse andato prima di raccoglierlo rapidamente e trovare l'app del caveau aperta in background.Ora sembrava che fosse organizzato come me, ma aveva molte più cartelle e avevano nomi come: "Gita in campeggio".E, "Spagna", e uno che ha attirato immediatamente la mia attenzione, "Amsterdam".

Ho fatto una pausa, pensando che potesse tornare da un momento all'altro, ma non ho potuto farne a meno, così ho premuto su Amsterdam e ho cominciato a sfogliare velocemente le immagini.Hanno iniziato con semplici foto in topless dall'hotel, alcune di lei in piedi in topless alla finestra e sul balcone (la nudità pubblica è una mia grande passione). Poi sono diventate un po' più sporche con lei che allarga le gambe e mostra la sua figa (in ottima forma nonostante abbia tre figli).

Ho cominciato a vedere alcune foto in cui il mio amico cominciava a fare la sua comparsa.Ho smesso di pensare: "voglio davvero vederli nella loro intimità?Sarebbe molto difficile da non vedere anche se abbastanza ubriaco.

A quel punto, Al, il barman, fece spuntare la testa dalla botola sulla stanza vuota e disse: "Si è appisolato in una delle cabine, vuoi svegliarlo?".

Io sicuramente no, non ancora comunque. "Dagli mezz'ora".Ho detto: "Allora lo sveglio io".

Per fortuna era un giovedì e non erano ancora le sei, quindi il posto era morto.Sono andato fino a dove c'erano le cabine e mi sono seduto in una adiacente, così potevo vedere lui ma non il contrario e non potevo essere visto dal bar.Mi slacciai i pantaloni quel tanto che basta per far scendere la mano e dare una carezza al mio cazzo che si ammorbidiva, prima di tornare al suo telefono.

Riprendendo da dove avevo lasciato, ho visto per la prima volta il mio amico nudo, e sebbene ci fossimo frequentati e avessimo dormito l'uno dall'altro o fossimo stati in campeggio eccetera, non avevo mai dovuto vederlo in niente di meno che i boxer.Non mi era mai passato per la mente cosa potesse avere in valigia.Avendo un'altezza simile alla mia, ho dato per scontato che fossimo della stessa taglia anche là sotto, ma devo dire che sembrava molto più grande con un bel paio di palle.Non era ancora duro nei primi, dove stava chiaramente facendo l'elicottero mentre Lianne faceva le foto.

Abbastanza presto, però, era di nuovo al servizio della telecamera mentre Lianne lavorava su di lui con la sua bocca e non più di tre foto dopo era in piena forma.Anche se non era un mostro, sembrava un paio di centimetri più grande del mio, forse sette e mezzo o otto pollici, con una testa piuttosto grassa e una circonferenza decente.Ammetto che per un attimo mi sono sentito un po' inadeguato.

Avevo visto alcuni degli altri nostri amici nudi nel corso degli anni giocando a strip poker o altre buffonate da ubriachi e sapevo che la maggior parte era più grande, ma avevo sempre pensato che Rob fosse più vicino a me in quel senso, quindi era una strana sensazione.Dopo un altro paio di strisciate, però, ho avuto una bella sorpresa quando è spuntato un video, ancora una volta ho messo brevemente in pausa perché questo era un altro livello di privacy che stavo vedendo, ma il mio cazzo era teso fuori dai miei pantaloni e ai suoi sei pollici pieni.

Ho abbassato un po' il volume e ho iniziato a riprodurlo, iniziava con il mio amico che si scopava sua moglie con una mano che le teneva i capelli.Aveva conati di vomito e sputi e in generale sembrava godere, il che non mi ha sorpreso.Lo tirò fuori completamente liscio di saliva e con la testa rossa e le vene che spuntavano dai confini della gola di Lianne devo dire che era un cazzo dall'aspetto impressionante.

Lui procedette a schiaffeggiarla in faccia con quello un paio di volte prima che lei lo afferrasse e se lo ficcasse di nuovo in bocca come una pornostar affamata di cazzo.Con il volume basso, potevo solo distinguere il mio amico che segnalava che era pronto a sborrare e lo tirò fuori e cominciò a masturbarlo mentre lui gemeva più forte, così lei lo afferrò e si mise la testa in bocca mentre lui si dimenava e gemeva e le svuotava le palle in gola.

Questo era troppo per me e nonostante le precauzioni per non essere visto, non avevo pensato a cosa avrei fatto con il mio sperma.Sono rapidamente rotolato su un lato e ho aperto i pantaloni abbastanza per far uscire completamente il mio cazzo, senza altra scelta che sborrare sul tappeto sotto il tavolo.Poi ho fatto del mio meglio per strofinarlo sul tappeto con le mie scarpe (non il mio momento di maggior orgoglio). A questo punto, il mio amico era svenuto da circa mezz'ora e dopo aver sborrato (e con un leggero senso di colpa per aver invaso la sua privacy) ho cercato di svegliarlo.Non si è mosso (aveva bevuto diversi whisky e birre mentre io ero rimasto alla birra).

Avevo bisogno del bagno e avevo voglia di fumare anche se avevo smesso, ma sapevo che Al, il barman, ne avrebbe avuta un po', così ne presi una da lui e un accendino e uscii dopo aver pisciato.Non fumando da un po' e con quello che avevo appena visto ancora nella mia mente, ho avuto un po' di vertigini e mi sono seduto sul gradino esterno.Ho tirato fuori di nuovo il suo telefono che avevo messo in tasca, ma si era bloccato, oh bene, forse per il meglio ho pensato.

Avevo sicuramente visto molto più di quanto mi aspettassi quando ero arrivato da lui quella mattina e si può dire che probabilmente non saremmo stati in grado di ridere subito con disinvoltura.Poi mi sono ricordato che la cartella Amsterdam conteneva più di trecento file e io ne avevo guardati forse quaranta o cinquanta.Inoltre avevo già visto tutto, quindi forse c'era dell'altro.Nonostante fosse ancora mezzo tagliato, sapevo che l'unico modo per vedere di più era quello di farglielo sbloccare (o meglio la sua impronta digitale). Tornai dentro, ordinai un'altra pinta e mi avvicinai a dove lui era ancora svenuto.

Gli ho dato una leggera scossa, ma non c'era niente da fare, così gli ho tirato su la manica abbastanza da far uscire il braccio e prendendo il suo dito, l'ho messo al sensore e bingo, ero di nuovo dentro.Anche l'app del caveau si era bloccata e anche questa aveva le impronte digitali (non ha senso preoccuparsi ora). Sono tornato di nuovo da lui ed ero dentro.

Ho iniziato da dove avevo finito.I successivi erano di Lianne in vari stati di svestizione ma chiaramente preparandosi ad uscire, con lei che finalmente posava in un vestito corto e tacchi, sollevando il suo vestito per uno a rivelare nessuna biancheria intima e una figa rasata.Chiaramente, non stavano andando in gita al museo, pensai.Certo, le foto successive erano di loro in vari luoghi della città con Lianne che mostrava le sue tette o la sua figa o entrambe.Poi, sembravano essere in un bar di qualche tipo, niente di troppo audace, ma presto divenne chiaro che c'era uno spettacolo di spogliarello con due ragazze che facevano sesso softcore.

Tutte le categorie: Cuckold