Sitemap

Navigazione veloce

Scarlett fissò il dildo rosa lucido che era legato a lei.Lo colpì con un dito e lo fece rimbalzare un po'.Mentre oscillava, lei poteva sentire il movimento che cercava di muovere i suoi fianchi in risposta.

Vegliò su May finché il suo respiro non rallentò.Quando fu pronta, guardò il viso di Rossella per avere una guida.

"Pensi che sia di nuovo pronta?"Rossella ha osservato May.All'inizio non c'è stata alcuna risposta.Guardando ancora qualche istante, Rossella vide la gola di May deglutire.E poi ha annuito.

"Grande,"Disse Rossella con un sorriso.

Dopo aver fatto un piccolo passo verso May, Scarlett le ha sbattuto il cazzo in faccia.

Prendendo le mani di May, la incoraggiò ad alzarsi.Il cazzo la pungolava intorno all'inguine.Afferrando i lati delle braccia di May, Rossella la fece girare lentamente fino a quando non fu rivolta verso di lei.Mise un braccio intorno alla vita di May e l'altro premette una delle sue spalle.

May ha resistito un po', ma se avesse resistito troppo allora Scarlett si sarebbe fermata.Ha messo le mani sulla cisterna e si è sostenuta.

Rossella si tirò un po' indietro.Guardò il cazzo e lo puntò tra le gambe di May.May si irrigidì quando la punta del cazzo premette verso il suo corpo.Le sue preoccupazioni furono presto smentite quando il cazzo trovò ancora una volta la sua morbida figa.Una delle poche regole che Scarlett aveva, era niente sesso al primo appuntamento.

La prima spinta fu lenta, mentre esplorava la forma del corpo di May per non farle male.Con ogni colpo ha lentamente costruito un ritmo, guidando sempre più a fondo dentro di lei.

C'era così poco spazio nel cubicolo che poteva sentire le guance del suo didietro schiacciarsi contro la porta fredda.Il perno della porta tintinnava contro la serratura ad ogni rimbalzo.

Ogni volta che Scarlett spingeva dentro di lei, il suo viso premeva contro le piastrelle ancora più fredde della parete posteriore.

"Le piace così, vero?"Iniziò Rossella.

Si aggrappò a un po' di capelli di May, ma fece attenzione a non tirarli troppo forte.

May cominciò a trasalire e a mugolare un po' mentre il cazzo veniva spinto dentro di lei.

"Le piace essere una sporca puttanella".Rossella ha fatto un passo avanti con le sue parole.Stava attenta al suo tono, nel caso in cui May si fosse offesa o avesse ferito i suoi sentimenti.Ma non ci fu alcuna reazione.Forse potrebbe spingersi un po' più in là.

"Le piace essere la mia piccola puttana".

I fianchi di Rossella schiaffeggiarono il sedere di May che salì verso la base della sua schiena.

"Lo fa?" la sua frase suonava molto più come una domanda questa volta.

Scarlett le diede qualche altra spinta profonda.

"Sì,"May strillò con piacere.

"Dimmi quanto le piace questo cazzo dentro di lei!"

"Oh, lei lo adora", gridò.

Scarlett spostò le sue mani dal piccolo della schiena di May fino alle sue spalle per darle un po' più di leva.Le spinte divennero più lente, più profonde e più dure.Il suono dello schiaffo delle chiappe sui fianchi diventa sempre più forte.

"Quanto le piace?"

"Lo ama più del vero thiiiiinnnggg!"Maggio ha pianto.

Scarlett continuò a pestare May da dietro.Poi si fermò per qualche istante e mise le mani sotto May per stringere saldamente i suoi seni pendenti.Passare dalla penetrazione all'accarezzamento ha tenuto May sulle spine.

Anche se May non diceva nulla, il suo linguaggio del corpo parlava molto a Rossella.Ci fu un fremito rivelatore che iniziò a scuotere tutto il corpo di May.

Rossella avvolse le braccia intorno alla vita di May per prenderla per quello che stava per succedere.Anche se rallentava, continuava a far scivolare il cazzo nella figa di May.Anche lei stava attenta a non farlo scivolare fino all'elsa, non sapeva abbastanza di May per sapere come avrebbe reagito.Ma non c'era più tempo.

Le gambe di May si irrigidirono e lei si mise in punta di piedi.Non sperimentava un orgasmo da un po' di tempo, e mai in piedi.Mentre i sentimenti le attraversavano il corpo, era sollevata dal fatto che Scarlett fosse lì per prenderla quando si sentiva sopraffatta da tutto.

Le braccia toniche di Rossella erano abbastanza forti da sostenere il suo corpo con facilità fino a quando i sentimenti di impotenza passarono su di lei.Cercare di tirare fuori il cazzo da lei sarebbe stata la cosa sbagliata da fare.Tutto quello che poteva fare era aspettare che il momento passasse.

Permise a May di riprendere fiato ancora una volta.Quando riuscì a stare in piedi da sola per pochi secondi, tirò delicatamente il cazzo fuori da lei e la fece sedere di nuovo.

Rossella poteva vedere perle di sudore sulla fronte di May.Le ha dato un po' di tempo per se stessa.May guardava dritto davanti a sé come se Rossella non fosse nemmeno lì.Alla fine è tornata in sé e ha cercato una guida.

"Voglio mostrarti una cosa".Scarlett iniziò dolcemente.

Con una mano ha stretto la nuca di May.Ma la sua attenzione era già concentrata sul cazzo di plastica.

"Lo vedi questo?"Rossella indicò con le unghie.Non stava semplicemente indicando il cazzo o i succhi che lo ricoprivano, ma le minuscole perle bianche di crema che vi si attaccavano.

May li fissava intensamente.Sapeva che potevano provenire solo dall'interno del suo corpo.

"Questo..."Iniziò Rossella. "Questo è più prezioso dell'oro", indicò le perle.Ne ha toccato uno con le dita.Il piccolo blob si agitava come una gelatina.

C'era qualcosa nel modo di parlare di Rossella che affascinava May.

"Non succede con tutte le donne. E non succede ogni volta", ha spiegato.

Rossella raccolse attentamente una delle piccole macchie con l'unghia.Usandolo come un cucchiaio, lo fece scivolare sul bordo della sua bocca e lo depositò sul suo labbro inferiore.

May guardò Rossella che lo raccoglieva con la lingua.L'ha tirato un po' fuori in modo che fosse in piena vista.Dopo averlo messo in mostra con un movimento rapido lo ha risucchiato nella sua bocca.Ne assaporò il gusto facendo rotolare la piccola chiazza bianca finché non si dissolse nella sua saliva.

"L'ha mai assaggiato?" chiese dolcemente.

May scosse la testa.

"Va bene, è perfettamente naturale".

May alzò lo sguardo verso di lei.

"Io l'ho fatto. E conosco molte altre persone che l'hanno fatto".

Gli occhi di May si spostarono allora sul giocattolo che era a pochi centimetri dal suo viso.Senza fare un suono evidente, trasse un sottile respiro con il naso e percepì l'odore.Era dolce e sexy come il cioccolato al latte.

Mettendo le mani sui fianchi di Rossella per stabilizzare il cazzo, cercò una delle perle.Dopo aver inclinato la testa per poterlo trovare con la lingua, assaporò l'odore ancora una volta.Poi, con un giro veloce, ha raccolto una piccola chiazza di gelatina.

May l'ha succhiato in bocca.Come Rossella, l'ha assaporata.Era dolce e fumoso come il miele forte.L'odore del sesso era qualcosa che le era familiare, ma assaggiarlo era qualcosa di completamente diverso.Il sapore di un uomo era totalmente diverso da questo; e non era neanche lontanamente così dolce.

Cercò un'altra perla e la raccolse con la lingua.Si è goduta ogni sensazione del suo sapore.Dopo una lenta deglutizione che permise al sapore di colare in gola, May prese una presa ancora più salda sui fianchi di Rossella.Rossella poteva sentire le unghie tagliate di May che scavavano un po'.Ma un po' di pizzicotti mi hanno fatto sentire bene.

Allineando le sue labbra, fece scivolare la sua bocca sulla testa del cazzo.Scarlett sentì i denti di May bloccarsi sul giocattolo per un momento prima che lei lo succhiasse fino in fondo.

Scarlett lasciò che May andasse lentamente o in profondità come voleva, la sua figa era così in sintonia con le sensazioni che poteva sentirle viaggiare attraverso la base dello strap-on fino al suo clitoride in attesa.Sentiva ogni pennello della lingua di May mentre cercava ogni boccone della sua crema.Ma quel poco che rimaneva era sparito con poche leccate.Anche dopo che May aveva consumato il sapore, questo non le impediva di voler sperimentare il cazzo nella sua bocca.

"Questo è quanto. Brava ragazza".Scarlett la incoraggiò accarezzandole dolcemente i capelli.

Ad ogni colpo, le sue dita si mescolavano sempre più ai capelli di May.Sottilmente, Scarlett prese la presa con entrambe le mani e la aiutò a guidare la sua testa avanti e indietro.May aveva abbastanza entusiasmo da parte sua e spostò le mani dai fianchi di Rossella al suo sedere.Ha piantato le unghie ancora più a fondo, ma a Rossella non è dispiaciuto.

May spinse la sua bocca sul cazzo, percepì il sapore caratteristico dell'anello d'acciaio che teneva il cazzo in posizione.Rossella poteva sentire la sua gola profonda.Il tessuto molle nella parte posteriore della sua bocca vi si aggrappa come una ventosa su una finestra.

La toilette era silenziosa, a parte i rumori di suzione e di fango che facevano le sue labbra e la parte posteriore della sua gola.La saliva densa cominciò a crescere e a trasudare dal lato delle sue labbra.May fece del suo meglio per risucchiarlo, ma non fu facile.

La punta del cazzo era così in fondo alla sua gola che le era quasi impossibile respirare.Quando si fermò per un momento, buttò giù aria più velocemente che poté.Era vigorosa come se fosse stata affogata e fosse risalita per l'aria all'ultimo secondo di vita.

"Calma,"Le disse Rossella mentre le accarezzava un po' i capelli.Ma May non voleva andarci piano.

Non appena ebbe aspirato diversi respiri profondi, cominciò a spingere di nuovo la bocca intorno al cazzo.May fece scorrere la lingua intorno a tutto ciò che poteva, prestò anche particolare attenzione alla testa.Era ovvio che aveva esperienza con un vero cazzo, aveva molta più tecnica degli altri partner di Scarlett.Ne era quasi affascinata.

Quando May si fermò per un'altra serie di respiri, Rossella le tolse il cazzo.Inclinò la testa di May all'indietro e guardò la saliva intorno alla sua bocca.Era così denso che si attaccava alle sue labbra e ai lati della bocca.Il suono dei suoi respiri disperati muggì ed echeggiò intorno a loro.

May era stata così occupata con la bocca che la sua saliva era tinta di bianco con piccole bolle d'aria.Assomigliava così tanto alla sborra finta con cui Scarlett amava giocare.

Tutte le categorie: Lesbiche