Sitemap

Navigazione veloce

Se non avete familiarità con questo termine Woofer, è fondamentalmente un acronimo per Worldwide Opportunities on Organic Farms.So che molti lo assocerebbero alla parola 'Woof', riferendosi a orsi gay pelosi e cuccioli, eccetera.Tuttavia, permettetemi di spiegarmi meglio raccontandovi questa storia.

Dopo aver finito la scuola ho deciso di iscrivermi a un istituto agrario.Sì, so che questa sembrerebbe una scelta di carriera improbabile per un ragazzo gay, ma cosa posso dire!

Dopo aver completato i miei due anni al college, ho scelto di fare il mio terzo anno, pratico, in una fattoria biologica in Germania.Ecco perché:

Mia madre era una tedesca di seconda generazione.I suoi genitori erano originari di Hannover in Germania.È ampiamente accettato che la forma più pura di tedesco, indicata come 'Hoog Deutsch' (il tedesco parlato più puro), proviene da questa zona.Naturalmente, crescendo, non solo parlavo tedesco con mamma ma anche con i miei nonni.

Con questo vantaggio nel mio arsenale, sono stato in grado di andare più lontano della maggior parte dei miei compagni di studio per il mio anno pratico.Il bonus aggiunto di poter viaggiare in Germania, un paese che non avevo ancora visitato, è stato anche un meraviglioso fattore positivo.

Naturalmente sarei stato in contatto con i miei docenti del college su base regolare, per i progetti che dovevano essere realizzati durante il mio anno pratico, e alla fine dell'anno avrei dovuto presentare una tesi per l'accreditamento finale.Avendo deciso di concentrarmi sulla zootecnia, mi sono concentrato sull'essere "impiegato" in una fattoria da latte.

Non si riceveva uno stipendio come Woofer, ma tutto il vitto e l'alloggio erano a carico dei contadini.Fortunatamente, tutta la mia paghetta era fornita dai miei genitori.

Dopo aver indagato sulle mie possibilità in Germania, si sono presentate tre opportunità.I primi due erano con famiglie che avevano bambini piccoli, e quindi non erano molto allettanti per me.La terza possibilità, tuttavia, era molto più di mio gradimento.

Wouter, il contadino con cui ho parlato su internet era uno scapolo di trentasei anni.Wouter era un uomo grande e grosso e, se la sua barba era folta, molto peloso.Aveva un viso rotondo e allegro che era piuttosto bello e mi ricordava immediatamente una versione più vecchia del mio compagno di stanza, con il quale avevo appena passato due anni.

Permettetemi di divagare a questo punto della mia storia:

Guthrie, il mio compagno di stanza, era un grosso ragazzo di campagna con il quale avevo avuto una relazione sessuale di due anni.Qualche settimana dopo l'inizio dell'università, una sera io e lui ci siamo ubriacati e abbiamo finito per 'giocare' l'uno con l'altro.Il sesso con lui non è mai stato mozzafiato, ma ci siamo masturbati a vicenda e gli ho succhiato spesso il cazzo, in seguito.

Guthrie era promesso alla sua fidanzata d'infanzia e non vedeva l'ora di qualificarsi e prendere Betty come sua sposa.Betty era una ragazza all'antica che si stava 'risparmiando' per Guthrie.Dalle foto che mi ha mostrato di lei, erano una coppia perfetta.Aveva trecce bionde, lentiggini e un bel viso paffuto.Spesso ridevo interiormente mentre succhiavo il cazzo di Guthrie, chiedendomi cosa avrebbe fatto delle nostre macchinazioni.

Torniamo alla mia storia:

Dal momento in cui ho iniziato a parlare con Wouter ho capito istintivamente che sarei rimasto con lui.Dopo che ha menzionato che non si era mai sposato perché non aveva interesse per le donne, ho controbattuto dicendogli che anche lui era disinteressato alle ragazze.A quel punto, la sua faccia si è illuminata come una ruota di Caterina ad uno spettacolo pirotecnico del 4 luglio.Anche se non c'era nessuna comunicazione di natura sessuale durante i nostri scambi, i suoi occhi, tuttavia, erano sempre suggestivamente giocosi.

L'accordo era concluso e tre settimane dopo ero in viaggio per la Germania.

Dopo essere arrivato all'aeroporto ho preso il treno di due ore per raggiungere la piccola città dove Wouter aveva accettato di incontrarmi.

Quando ho visto Wouter che mi aspettava alla stazione sono quasi scoppiato a ridere.Era vestito con il tradizionale abito Lederhosen, con lo stupido cappello con la piuma e tutto il resto.Ciò che mi stupì, tuttavia, fu che era più grande di quanto avessi previsto e che era alto almeno un metro e ottanta.Wouter era anche più bello di quanto ricordassi dalle nostre chat su internet.

Con il suo modo gioviale, ha insistito per portare la mia valigia nel suo veicolo e presto eravamo in viaggio verso la sua fattoria.Il linguaggio del corpo di Wouter era animato ed eccitato, come un bambino che ha appena ricevuto un regalo molto atteso.

La cascina a due piani era perfetta e assomigliava esattamente a uno chalet che si vede in una cartolina delle regioni teutoniche.

Una volta entrati in casa sua, l'interno era vecchio stile, accogliente e aveva un piacevole odore di tabacco da pipa.C'era un'enorme pentola di stufato sul fuoco che mi ha informato che avrebbe dovuto cuocere per almeno un'altra ora.Dopo avermi consegnato un grande boccale di birra, siamo rimasti in cucina a sorseggiare la nostra birra e a chiacchierare.

Wouter ha poi proposto di portarmi al piano di sopra per vedere le camere da letto e il bagno.A sinistra della scala, c'erano due camere da letto di riserva.Erano entrambi affascinanti e all'antica come il resto della sua casa.Essendo una costruzione molto vecchia c'era solo un grande bagno e una toilette separata a destra di quelle stanze, direttamente prima del pianerottolo della scala.A destra di questo, c'era un'enorme camera da letto principale, con il letto più grande che avessi mai visto.

Mentre eravamo in piedi a guardare il letto, Wouter chiese: "Allora, Rick, dove vorresti dormire?".

Sembrava una domanda strana, perché dopo tutto, questa era la camera da letto di Wouter.Perplesso, ho risposto: "Ovunque sia più conveniente per te".

"Beh, puoi scegliere una qualsiasi delle tre camere da letto", ha dichiarato, in modo molto concreto.

"Ma... questa è la tua camera da letto".Ho risposto, con autocoscienza.

"Allora, anche con un uomo grosso come me il letto è sicuramente abbastanza grande per due persone?" rispose, ridacchiando in modo sfacciato.

Wouter aveva ormai giocato la sua mano, facendo chiaramente capire i suoi desideri.Non sono stato sorpreso e, sinceramente, deliziato dalla sua franchezza.Mentre lo guardavo negli occhi c'era un'espressione di anticipazione carnale sul suo viso.

"Posso provare il tuo letto?"Ho chiesto, aumentando l'intensità del momento.

Dopo che Wouter ha fatto un cenno di assenso con la testa, sono salita sul letto e mi sono sdraiata al centro sulla schiena.Wouter si è poi spostato sul bordo inferiore del letto e si è fermato a guardarmi.

"Questo letto è quello che mi piace di più".Ho dichiarato, prima di aprire molto bene le gambe e segnalare chiaramente la mia sottomissione.

Wouter si è immediatamente spostato sul letto prima di abbassare il suo enorme corpo e di accoccolarsi su di me.Con il suo viso a pochi centimetri dal mio, disse: "Papà si prenderà cura di te, Schatzi".

In seguito, quando eravamo in privato, mi riferivo sempre a lui come papà e lui a me come Schatzi.Come probabilmente sapete, Schatzi è un termine tedesco che significa letteralmente "tesoro".

Poi, mentre le sue labbra si bloccavano sulla mia bocca, i fianchi enormi di Wouter iniziarono a montarmi a secco.C'erano tre sensazioni che ora mi venivano presentate, superando di gran lunga qualsiasi precedente esperienza sessuale in cui mi fossi mai concesso.

In primo luogo, dopo essere stato inizialmente preoccupato dalle sue dimensioni, ho trovato la sua mole compressiva impressionante.Il mio secondo piacere è stato essere baciato da un uomo barbuto, cosa che ho trovato molto sensuale.Infine, ma non meno importante, Wouter era un amante incredibilmente rumoroso.Lui sbuffò, grugnì e ringhiò continuamente mentre la sua lingua sferzava l'interno della mia bocca.

Mentre l'intensità dell'attacco orale di Wouter aumentava, anche i suoi fianchi martellanti aumentavano.Il mio inguine ha ricevuto un solido strusciamento da quello che sembrava un oggetto molto grande e rigido.In breve tempo, lo sfregamento ossessivo mi stimolava così ardentemente che potevo sentire un orgasmo imminente.Era evidente che anche Wouter si stava avvicinando velocemente al climax prima che sollevasse il busto e iniziasse a ruggire prima che il nostro rilascio combinato arrivasse a pochi secondi di distanza.

Quando Wouter si è sdraiato sopra di me nell'afterglow, ho goduto della sua forte essenza maschile.C'è un odore terroso incredibilmente piacevole che i ragazzi della fattoria emettono, e il ricco aroma di Wouter era mozzafiato.Questo odore, combinato con il forte profumo di vecchia pelle del suo vestito, fece formicolare tutti i miei sensi.

Dieci minuti dopo e con le mutande zuppe, ci stavamo godendo la nostra cena.

Dalle nostre conversazioni fino a quel momento, sapevo che Wouter aveva tre uomini che lavoravano per lui.Due dei ragazzi, Helmut e Sven, avevano la stessa età di Wouter ed erano amici di gioventù.Erano entrambi sposati e avevano due figli ciascuno.Il terzo ragazzo era un giovane di ventidue anni di nome Heinrich, che era il figlio di un vecchio amico di famiglia.

Vi prego di assecondarmi ancora una volta e di permettermi di raccontarvi il programma della fattoria:

Ci svegliavamo alle quattro e mezzo del mattino.I tre lavoratori che vivevano nella città vicina sarebbero poi arrivati alle cinque del mattino.Alle sei e mezza Wouter ha fornito la colazione, che consisteva in Bircher muesli, così come un assortimento di pane, formaggio, salumi e caffè.Alle dieci, sono stati serviti caffè e biscotti, e all'ora di pranzo, abbiamo tutti goduto dell'abbondanza di cibo avanzato dalla cena della sera precedente.

Nei giorni feriali lavoravamo tutti dalle cinque del mattino fino alle tre del pomeriggio, dopo di che gli operai andavano a casa.Il sabato, Sven e Helmut erano in servizio dalle cinque a mezzogiorno, e la domenica, Heinrich era in servizio dalle cinque a mezzogiorno.Di tanto in tanto, Heinrich apparentemente passava la notte nella fattoria di Wouter. (Dopo il mio arrivo, tuttavia, questa routine è diventata la pratica standard).

Uno dei vantaggi del mio lavoro era che non ero in servizio nei fine settimana.Wouter aveva una piccola VW che apparteneva a sua madre, e questo veicolo è stato messo a mia disposizione per permettermi di fare un giro turistico nei dintorni.

Mentre continuavamo a goderci la nostra cena, Wouter ha confessato che Heinrich era apparentemente anche il suo occasionale scopamico.Wouter ha poi detto che anche se sia lui che Heinrich erano fondamentalmente 'top', erano in grado di risolvere le cose in modo 'versatile'.Fui ulteriormente incuriosito quando Wouter aggiunse che Heinrich era un bastardo arrapato e che era sicuro che Heinrich mi sarebbe stato addosso come un'eruzione quando avremmo lavorato insieme.

"Non ti darà fastidio?"Ho chiesto, un po' perplesso.

"No", rispose lui, in modo deciso. "Inoltre, quando Heinrich rimane a dormire il sabato sera, penso che possiamo divertirci molto insieme", continuò con un sorriso arrapato.Poi, dopo una pausa, Wouter riprese: "Ho sempre sentito che c'era una connessione assente tra Heinrich e me in passato".

Dallo sguardo che mi ha lanciato, ho avuto la forte sensazione di essere percepito come l'"anello mancante".La mia vita stava diventando sempre più interessante.

Dopo che Wouter ebbe ingoiato un altro boccone, continuò: "Naturalmente, se Heinrich non ti piace, gli dirò di ritirarsi. Tuttavia, ho la forte sensazione che ti piacerà. Heinrich non è il ragazzo più brillante del mondo, ma quello che gli manca in cervello lo compensa con l'aspetto. Non dirò altro e vi lascerò decidere da soli".

Dopo che Wouter ha vuotato il sacco, ho pensato che una confessione da parte mia era anche in arrivo.

"Devo dirti una cosa, Wouter".Ho detto, timidamente.

Dopo un sopracciglio interrogativo sollevato sulla sua fronte ho perseverato: "Non sono mai stato scopato nel culo prima d'ora".

Una vampata di stupore sbocciò sul suo viso prima di affermare: "Mai?".

"Mai".Ho verificato.

"E... quindi... vuoi dire... che sarò il tuo primo?" chiese con stupore balbettante.

"Sì, papà".Ho risposto.

Non avevo mai visto uno sguardo di tale gioia e meraviglia sul volto di nessuno prima d'ora.Wouter lasciò cadere immediatamente coltello e forchetta e mise le mani ai lati della testa, osservandomi in modo quasi deferente.

"Gesù, sono onorato", ha farfugliato, praticamente in iperventilazione.

"Il fatto è che, beh, sono un po' nervoso".Ho concluso.

Wouter si alzò immediatamente e si mosse intorno al tavolo verso di me.Dopo aver allungato la mano mi ha sollevato dalla sedia e mi ha abbracciato.Le labbra di Wouter hanno affrontato la mia bocca ferocemente mentre mi stringeva solidamente tra le sue braccia.Non ero mai stato baciato così ardentemente in vita mia e quasi dovevo lottare per l'ossigeno mentre la sua lingua assaliva la mia bocca.Quando finalmente allentò la presa e le nostre teste si allontanarono leggermente, una ragnatela di saliva colmò lo spazio tra le nostre labbra.Gli occhi di Wouter erano vivi di lussuria.

"Finiamo in fretta qui, Schatzi, e andiamo di sopra", mormorò.

Quando siamo entrati nella camera da letto, si è messo davanti a me e ha avuto luogo quello che sembrava un rituale di svelamento.So che sembra una cosa ridicola da dire, ma mi sentivo come una sposa vergine nella sua notte di nozze.Mentre ogni articolo dei miei vestiti veniva rimosso, Wouter entrava in uno stato di trance, e sembrava che i suoi occhi mi divorassero.Mentre le sue enormi zampe accarezzavano costantemente il mio corpo durante il processo, c'era un'aria solenne che pervadeva la stanza.Quando ha finito mi ha baciato delicatamente sulle labbra.

Poi, Wouter ha iniziato a spogliarsi.Con ogni capo d'abbigliamento che si toglieva, ero sempre più stupito dalla sua pelosità.Wouter era grosso ma non flaccido in alcun modo.Le sue areole erano le più grandi che avessi mai visto su qualcuno e dovevano avere almeno un pollice e mezzo di diametro.

Quando Wouter era finalmente nudo, sono rimasta sbalordita dal suo inguine.In primo luogo, non sapevo che una persona potesse avere una tale abbondanza di peli pubici.Il suo cazzo, che non era affatto piccolo, sporgeva dalla foresta di pelo come un cono.La testa non tagliata, che era di dimensioni rispettabili, spuntava dalla criniera di pelo su quella che sembrava essere un'asta che si allargava sostanzialmente man mano che saliva verso la base.Soprattutto, nonostante tutta la peluria, il suo scroto era bulboso e conteneva due palle grandi come uova d'anatra.

Incapace di resistere, ho allungato il braccio e ho racchiuso la parte anteriore del suo cazzo nella mia mano.Il suo pene era ancora appiccicoso per la sua precedente eiaculazione e i suoi peli pubici erano umidi.Mentre facevo scivolare la mia mano verso l'alto, ero stupito di come la larghezza del suo cazzo continuasse ad espandersi, e quando le mie dita circondarono la base del suo pomello, il mio pollice e il mio dito medio erano distanti pochi centimetri.

Ho guardato Wouter negli occhi e ho sorriso. "Posso dare un'occhiata più da vicino?".Ho chiesto.

Prendendo la mia testa tra le sue mani mi ha prima baciato, prima che le sue mani si spostassero sulle mie spalle e premessero il mio corpo verso il basso.

Una volta in ginocchio, ho osservato il magnifico cono davanti a me.Mettendo la mia mano intorno ad esso, ho lentamente sguainato la sua testa di cazzo.L'essenza matura che assaliva le mie narici combinata con il ricco odore del suo cavallo sudato e infuso di sperma, mi faceva sentire come se stessi avendo un orgasmo olfattivo.Ero ulteriormente stupito dalla quantità di precum che il suo cazzo stava producendo.Il liquido trasparente sembrava gorgogliare dalla sua fessura del piscio.

"Ja, come vedi il mio cazzo fa un sacco di succo", ha detto con una risatina.

Incapace di trattenersi più a lungo, la mia bocca si mosse in avanti per reclamare il suo premio.Mentre la mia lingua cominciava a lollare con la sua fessura di piscio, il cono continuava a gocciolare il suo "succo" e in breve la mia bocca si era trasformata in una caverna scivolosa.Muovendo le mie labbra sempre più in alto, rimasi stupito dall'espansione della circonferenza e divenne presto chiaro che gli ultimi due pollici erano al di là delle mie capacità orali.Per quanto eccitante fosse questo pompino, ero, tuttavia, preoccupato di come il mio sedere se la sarebbe cavata più tardi.

Le enormi mani pelose di Wouter cominciarono ora ad accarezzare la mia testa come se fosse una sfera preziosa.La sua azione della mano sulla mia testa era incredibilmente sensuale mentre accarezzava, stringeva e faceva scorrere i suoi polpastrelli sui contorni interni delle mie orecchie.Ancora una volta sono rimasto estasiato dal repertorio della sua vocalizzazione mentre "oohed, aahed" e intonava costantemente la parola "Schatzi", più e più volte.

Il tempo sembrava sciogliersi mentre il suo cazzo rimaneva tappato nella mia bocca.Quando finalmente cominciò a grugnire e sbuffare, sapevo che stava per scaricarsi.Il diluvio che ne è seguito è stato spettacolare e ho dovuto ingoiare per tutto quello che valeva.

Quando alla fine alzai lo sguardo verso di lui, il mio petto e la parte inferiore del viso erano sommersi dalla saliva e dalle secrezioni delle manopole.

In seguito, Wouter mi ha stretto la testa e ha dato al mio viso un'energica bacchettata inguinale, come se mi ungesse tutto il viso.

Dopo che mi sono alzato, la sua bocca pelosa si è unita all'azione e mi ha leccato completamente.Sono stato completamente spazzato via dalla sensualità del suo "attacco" orale.

Una volta che la parte superiore del mio busto e il viso erano stati puliti, mi guardò negli occhi e disse: "Ora voglio il regalo che mi hai promesso".

Comprendendo chiaramente il suo significato, salii sul letto e mi sdraiai a pancia in giù.Quando Wouter ha annidato il suo grande corpo peloso sopra di me, ero pienamente preparato a rinunciare alla mia ciliegia.Mentre il suo cono spesso cominciava a produrre il suo "succo" in mezzo alle mie chiappe, la mia imminente deflorazione cominciò ad eccitarmi incredibilmente e stavo letteralmente ansimando di lussuria.Ero totalmente euforico quando Wouter iniziò a pungolare il mio buco.

Quando il cazzo di Wouter ha attraversato la soglia della mia innocenza, il leggero disagio era completamente irrilevante per me.

"Stai bene, Schatzi?" chiese.

"Sì,"Ho risposto.

Applicando più pressione, Wouter ha permesso alla gravità di fare il suo corso.Dopo qualche altro centimetro che si espandeva sempre di più, chiese ancora una volta: "Sei sicura di stare bene, Schatzi?".

"Sì, basta spingere fino in fondo".Ho risposto coraggiosamente.

Ho lasciato uscire un'enorme espirazione quando il suo cazzo spesso ha completato il suo viaggio.Il dolore è stato totalmente annullato dalla soddisfazione che ho provato.

"Oh, Gesù", esclamò, "nessuno ha mai fatto un regalo migliore".

Dopo essere rimasto fermo per diversi momenti, chiese di nuovo: "Sei sicuro di stare bene?".

"Sì, papà, ti prego, scopami e basta".Ho supplicato.

Wouter passò le sue mani sui miei avambracci prima di stringere le sue dita tra le dita delle mie mani.Completamente inchiodato da lui, mi sentivo sopraffatto dalla gratificazione e non potevo credere quanto grande fosse il mio primo giorno.Il mio 'contratto' con lui, era che sarei rimasto per tre mesi prima di trasferirmi eventualmente in un'altra località.In quel momento, ho sperato che mi sarebbe stato chiesto di rimanere con lui per tutto l'anno.

Quando i suoi grandi fianchi cominciarono ad agitarsi, cominciarono i suoi abituali gemiti e grugniti.Il peso del suo corpo peloso, la sua essenza virile, le sue labbra febbrili sulle mie orecchie e i suoni lussuriosi che emanavano da lui mi trasportarono in una dimensione sensuale travolgente al di là di ogni descrizione.

Wouter ha misuratamente aumentato il suo ritmo e quando ha iniziato a montarmi con vigore, ululavo come una cagna in calore.Poco prima che lui sparasse il suo carico, le mie palle vomitarono eccitate sul letto, seguite dal climax di Wouter, che fu spettacolarmente rumoroso e animato.

Mentre continuava a sdraiarsi su di me dopo e ansimava, mi chiedevo se avevamo finito per la serata.Mi sarei addormentato volentieri dopo tutta l'eccitazione della giornata.Con il suo cazzo ancora incastrato in me, tuttavia, Wouter annunciò presto che voleva godersi il suo "regalo" ancora per un po'.

Continuando la beatitudine, rimasi estasiato quando i suoi fianchi iniziarono ancora una volta il loro battito metronomico.Il suo nuovo "assalto" è stato anche molto più prolungato.

"Cazzo, Schatzi", cominciò di nuovo a intonare, "Il tuo culo è così fottutamente stretto e caldo. Oh, Gesù, voglio solo scoparti tutta la notte".

Ormai ero sicuro di essere arrivato in paradiso e mi ero felicemente abbandonato al rapimento prolungato, con il mio cervello che celebrava il pensiero delle notti di beatitudine che mi aspettavano.

Dopo un'età di piacere, Wouter si scaricò ancora una volta in me con tutta la forza energetica che era diventata la sua firma.Mentre mi addormentavo quella notte, ero tra le braccia di mio padre, più felice di quanto non fossi mai stato in vita mia.

La mattina seguente eravamo in piedi alle quattro e mezzo e presto ci dirigemmo verso quella che Wouter chiamava "la fabbrica".La fabbrica si trovava a circa duecento metri da casa sua ed era una grande struttura dove si faceva tutta la mungitura.Accanto a questo, c'era una seconda struttura più piccola, che serviva come magazzino e impianto tecnologico per i test e lo sviluppo dei prodotti del latte, del formaggio e di altri prodotti caseari della fattoria.Qui, come avrei saputo, era dove Helmut e Sven passavano la maggior parte del loro tempo.

Poco prima delle cinque arrivarono Helmut e Sven.Erano vicini di casa e si alternavano quotidianamente quando andavano e tornavano dal lavoro.Sembravano ragazzi molto simpatici e dopo brevi presentazioni, si sono diretti verso la struttura adiacente.

Mentre partivano si sentiva il rumore di una moto in arrivo.Quando Heinrich entrò nell'edificio e posò il suo elmetto sul tavolo all'ingresso, le mie ginocchia quasi cedettero da sotto di me.In breve, era fottutamente magnifico!

Heinrich era alto, magro e bello.Aveva una carnagione molto chiara e i suoi lunghi capelli arruffati erano di una tonalità molto chiara di biondo.Mentre camminava verso di noi ho osservato i suoi stivali molto grandi, chiedendomi come sarebbero stati i suoi piedi.Aveva gli occhi azzurri più sorprendenti, che mi hanno fatto pensare a una foto che avevo visto recentemente di un Siberian Huskies.Le sue sopracciglia e le ciglia erano così chiare che sembravano quasi bianche.

Quando Heinrich allungò il braccio, vidi una delle mani più grandi che avessi mai visto.Anche se le sue unghie erano tagliate molto corte, le cuticole erano leggermente scure, il che non era sorprendente dato che faceva la manutenzione di tutti i macchinari della fattoria.La pelle delle sue mani era anche ruvida e coriacea al tatto, una sensazione che mandò immediatamente un brivido di eccitazione attraverso di me.

Mentre ci presentavano, mi resi conto dell'insolito modo di parlare di Heinrich.Parlava con una leggera blesità e, come avrei saputo, aveva una condizione chiamata macroglossia, il che significava che aveva una lingua troppo grande.Non l'ho trovato sgradevole, ma ha dato al suo bel viso un'espressione un po' ebete.L'altro aspetto di questa condizione era che doveva costantemente pulirsi la bocca con il dorso della mano per rimuovere l'umidità in eccesso dalle labbra.

Dopo le presentazioni, Heinrich tornò all'ingresso per appendere la giacca.Mentre lo faceva, Wouter mi ha dato uno sguardo interrogativo, "cosa ne pensi".Il mio ampio sorriso e l'entusiastico pollice in su dicevano tutto.

Una volta che Heinrich tornò, lui e Wouter andarono a ispezionare un pezzo di macchinario che Heinrich aveva curato il giorno precedente.Dopo averli guardati chiacchierare per un po', Wouter ha abbassato la voce a un sussurro appena udibile.Mentre guardavo Heinrich che ascoltava Wouter, la testa di Heinrich si girò verso di me.Uno sguardo di totale gioia si irradiava dai suoi occhi mentre lo faceva.Sapevo immediatamente che Heinrich aveva avuto il via libera e ridacchiavo dentro di me, al pensiero che mi era stato offerto come beneficio marginale

Non vi annoierò con tutti i dettagli delle operazioni quotidiane nella fattoria; basterà dire che la maggior parte della mia giornata la passavo in compagnia di Heinrich, spesso da solo.

Per tutto il giorno Heinrich ha spesso stretto il mio corpo da dietro e si è strofinato contro di me.Questa abitudine e la sensazione delle sue enormi mani che mi stringevano mentre la sua lingua incredibilmente bagnata mi leccava le orecchie del collo, era molto erotica.Era quasi come se Heinrich stesse sistematicamente costruendo la mia eccitazione e alimentando deliberatamente il mio desiderio per qualche attività avanzata che avrebbe avuto luogo alla fine della nostra giornata di lavoro.

Alle tre di ogni pomeriggio Wouter era a casa sua a preparare il cibo per quella notte e per i pasti del giorno seguente.Usava anche questo tempo per lavorare al suo computer, occupandosi dell'amministrazione che era necessaria per la gestione della fattoria.

Alle tre del pomeriggio Helmut e Sven partirono e Heinrich ed io fummo finalmente soli.Mentre eravamo in piedi uno di fronte all'altro, estrasse una lattina dalla tasca e la aprì.Heinrich allora tirò fuori una canna e la accese.Dopo due boccate me l'ha offerto.Dopo che ho rifiutato, ha fatto altre due tirate prima di tagliare la canna e rimetterla nel contenitore.

Heinrich ora camminava verso di me.Dopo aver messo le sue mani sui miei fianchi, il suo viso si è chiuso lentamente sulla mia testa.Mentre lo faceva, Heinrich allungò la lingua e per la prima volta la guardai bene.Era molto denso, umido e rosa chiaro.Ho aperto la bocca con entusiasmo per accogliere quella che sembrava essere l'ottava meraviglia del mondo.

Quando la sua lingua entrò, fui sopraffatto dall'esperienza orale più erotica che avessi mai avuto.L'interno della mia bocca fu completamente riempito dalla lumaca gigante al sapore di droga, che presto cominciò a dimenarsi come un serpente agitato.Ormai Heinrich aveva la sua mano sinistra sulla mia schiena e la sua mano destra che mi assicurava saldamente la testa, mentre strofinava anche il suo inguine contro di me.Ero bloccato saldamente nell'abbraccio corporeo più esaltante della mia vita e avrei passato volentieri il resto della giornata in quella posizione.

Tutte le categorie: Gay Maschio